Studi, attività professionale e competenze in sintesi

Maturità scientifica – anno 1989-1990
Università degli Studi di Pisa – Pisa; Laurea in Medicina e Chirurgia – 22/04/1997 ; Votazione: 110/110. Tesi di laurea sperimentale: “Tolcapone, nuovo inibitore COMT, nella Malattia di Parkinson: studio clinico- neurofarmacologico”, relatore Prof. U. Bonuccelli.
Esame di Stato Dicembre 1997 presso l’Università di Pisa.
Iscritta all’ Albo professionale dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Pisa – Verifica FNOMCeO
Università di Pisa – Clinica Neurologica – Dipartimento di Neuroscienze – Pisa; Specializzazione in Neurologia anno 2002 Votazione: 110/110 e lode. Tesi di specializzazione: “Classificazione e fattori predittivi della cefalea conseguente a terapia endovenosa con Immunoglobuline umane ad alte dosi”; relatore Prof. L. Murri.
Autore di pubblicazioni di interi articoli ed abstract scientifici su riviste nazionali ed internazionali.

Segnalata nei ringraziamenti, in qualità di socio fondatore SIgN, in “Quality of neurology residency programmes: an Italian survey”, European Journal of Neurology, D. M. Bonifati ,  T. Scaravilli ,  M. Leone , F. De Biasia ,  M. Naccarato,  M. Ottina ,  L. Triggiani ,  M. Mancuso, 10; 301-306: 2003.

Master Universitario di Secondo Livello in Scienze Forensi, “Criminologia-Investigazione-Security-Intelligence” – A.A. 2010-2011, Votazione 110/110 e Lode. Tesi di Master: “Analisi di un omicidio anomalo.”; Relatore Prof. Natale Fusaro. Università La Sapienza di Roma – Facoltà di Medicina e Chirurgia – Direttore Prof. Mario Fioravanti, Coordinatore Scientifico Prof. Francesco Bruno, Coordinatore didattico Prof. Natale Fusaro– Roma.

Campi di interesse in ambito neurologico.

Cefalee ed algie cranio facciali, Ictus, Decadimento congnitivo e Demenza di Alzheimer, Malattia di Parkinson e S. Extrapiramidali, Malattia Autoimmuni del Sistema Nervoso centrale e periferico.
Eco-Doppler sonografia vasi sovraaortici, Doppler sonografia vasi intracranici, Scienze Forensi.

Attività svolte ed interessi professionali
Dal 1994 al 2000 attività ambulatoriale e di ricerca presso il Centro dei Disturbi del Movimento della Clinica Neurologica di Pisa – Dipartimento di Neuroscienze.
Dall’Aprile del 2000, nell’ambito della Scuola di Specializzazione, ha collaborato con l’Ambulatorio per lo Studio e la Terapia delle Cefalee della Clinica Neurologica di Pisa, partecipando all’attività di ricerca in tale campo; con particolare attenzione all’applicazione della metodica Dopplersonografica Transcranica per la valutazione della reattività vascolare negli emicranici.
Nel 2008 ha conseguito la certificazione del corretto uso della NIH Stroke Scale: 2bb – NIHSS Gruppo A – Prima Certificazione, Dipartimento di Scienze Neurologiche Università Sapienza di Roma. NIH Stroke Scale (NIHSS) versione italiana, progetto educativo in collaborazione con il National Institute of Neurologcial Disorders and Stroke.
Dal Luglio 2004 fa parte della Unità Valutazione Alzheimer (U.V.A.) dell’ASL 06
Dal Maggio 2011 è responsabile dell’organizzazione del percorso diagnostico-terapeutico nell’ambito dell’Ambulatorio per i Disturbi Cognitivi per la UO Neurologia (durata triennale)

Docenze
Dall’AA accademico 2001/2002 al 2004/2005 :
“Neurologia” per i “Moduli Didattici Integrativi post-base” riservati agli A.A.B e per il “Corso di Formazione per Operatore Socio Sanitario- O.S.S. N.F.” nell’ambito della “Formazione professionale infermieristica”, “Corso di Formazione per Operatore Socio Sanitario – O.S.S.” e per “moduli didattici integrativi per OTA e AAB o titoli equipollenti”, “Corso di Formazione per Operatore Socio Sanitario – corso integrativo O.S.S. e N.F.” nell’ambito della “Formazione professionale infermieristica” (U.S.L. 02 di Lucca.);
“Neuropsichiatria” per il “Corso integrativo di A.A.B. per O.S.S” nell’ambito della “Formazione professionale di base” (U.S.L. 5 di Pisa, Azienda Ospedaliera Pisana)

Esperienze professionali
Dall’Agosto 2002 al Dicembre 2002 e dal Maggio 2004 al Dicembre 2004 ha lavorato con contratto di attività libero professionale presso Il Centro Riabilitativo della l’Associazione Italiana per l’Assistenza agli Spastici (A.I.A.S.-O.N.L.U.S.) – sezione di Massa e Carrara.
Dal Gennaio 2003 al Aprile 2004 ha lavorato presso il Centro Clinico Multispecilistico “Auxilium Vitae Volterra S.p.a.” – Sezione Riabilitazione Neurologica ed Unità di Risveglio.
Dal Luglio 2004 al Novembre 2005 titolare di contratto libero professionale per attività ambulatoriale c/o la USL 06 – Livorno/Piombino e Portoferraio.
Dal Luglio 2005 al Agosto 2005 ha effettuato attività di specialistica ambulatoriale e di neurofisiopatologia (ENG ed EMG) in qualità di Neurologo sostituto c/o la U.S.L. 01 di Massa e Carrara nei Distretti di Aulla, Pontremoli, Massa e Avenza.
Dal Dicembre 2005 al Aprile 2006 è stata titolare di contratto libero professionale per attività ambulatoriale c/o la USL 6 – Livorno/Piombino.
Dal Aprile 2006 al Settembre 2009 contratto individuale di lavoro a tempo determinato come Dirigente Medico di Neurologia con destinazione al Presidio Ospedaliero di Livorno ed il P.O. di Portoferraio – Isola d’Elba (LI)
Dal settembre 2009 lavora in qualità di Dirigente Medico , Specialista Neurologo, alla U.O. Neurologia della Azienda Ospedaliera Nord Ovest Toscana (ATNO, exUSL 06), Ospedali Riuniti di Livorno.

Effettua attività clinica ospedaliera e ambulatoriale in qualità di Neurologo, in regime di intramoenia;

Campi di interesse in ambito criminologico

Consulente Tecnico di Parte, in ambito di prestazione occasionale, come Criminologo forense

In qualità di Criminologo forense effettua attività di docenza e congressuale.

Dicembre 2018 incarico di docenza al Dipartimento di Criminologia della Federiciana Università Popolare

Certificato Bronzo 3000 per abilitazione al tiro dinamico sportivo, 2014. In perfezionamento in Balistica Forense al Centro di Balistica Forense del Prof. Martino Farneti, Aprilia (Roma)

PUBBLICAZIONI

Pensieri per una notte…non ho mai capito se i treni ci portano davvero da qualche parte alla fine” (Ed iL FILO, 2008), vincitore del 5° Premio Nazionale di Arti Letterarie Arte Città Amica di Torino, edizione del 2009.

“Diciannove brevi racconti indipendenti ed una poesia finale, da venti ‘pensieri’ appunto, ciascuno facile compagno per una notte.

Imputabilità alla luce delle recenti tecniche neurodiagnostiche, in La Perizia Psichiatrica nel Processo Penale, a cura di Anna Maria Casale, Paolo de Pasquali, Maria Sabina Lembo, Maggioli Editore, 2015. Prefazione Francesco Bruno.

La perizia psichiatrica nel processo penale si rivolge a tutti i professionisti impegnati in ambito forense (psichiatri, psicologi, medici-legali, magistrati, avvocati, operatori di giustizia, ecc.), affrontando l’importante materia delle PERIZIE E CONSULENZE TECNICHE PSICHIATRICHE IN UN’OTTICA MULTIDISCIPLINARE.
Il testo infatti si avvale, in ambito medico-psicologico, del contributo di esperti che lavorano “sul campo” (psichiatri, psicologi, medici-legali) e, in ambito giuridico, di avvocati e magistrati impegnati nei tribunali italiani in qualità di gip, gup e pubblici ministeri.
Nel libro sono analizzati tutti i principali aspetti che compongono il complesso e delicato quadro dell’attuale processo penale in Italia: dalla perizia come mezzo di prova su imputato, vittima e testimone, all’esame incrociato, dalla capacità a testimoniare alla compatibilità col regime detentivo. Si esaminano anche gli ultimi, controversi, contributi della neurogenetica e delle neuroscienze coi relativi riflessi nella giurisprudenza mondiale e italiana.
Centrale è la trattazione della perizia psichiatrica sull’AUTORE DI REATO, sia adulto sia minore, a partire dal giudizio di imputabilità con l’esame dell’incidenza delle patologie mentali, dei disturbi di personalità, di alcool e droghe. Particolare attenzione viene rivolta alla valutazione della pericolosità sociale, psichiatrica e criminologica, anche per l’impatto sociale che ne consegue, specie in seguito alla recentissima chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari con gli annessi problemi dell’applicazione delle misure di sicurezza per i folli-rei.

Un rilievo particolare, nel testo, viene dato alla VITTIMA, con la perizia sulla vittima di circonvenzione di incapace e di reati violenti ed odiosi come la violenza sessuale.
Al MINORE è dedicata un’intera sezione che comprende la valutazione della capacità a testimoniare e la perizia nei casi di abuso sessuale (reale, sospetto o presunto), con l’indicazione delle più recenti e validate linee guida e best practices.
Infine si tratta della nuova e sempre più richiesta PERIZIA PSICHIATRICA SULLO STRANIERO AUTORE DI REATO, in particolare dei cosiddetti “reati culturalmente motivati”.

La personalità psicopatica” in Criminologia dei sex offender. Aspetti investigativi, psicopatologici e giuridici a cura di Alberto Caputo, Roberta Bruzzone, Editore Giuffrè, 2019.

“Gli autori propongono un manuale esaustivo dedicato a tutti gli specialisti che operano nel settore dei crimini sessuali (criminologi, investigatori, psichiatri, psicologi, membri delle Forze dell’Ordine, avvocati e magistrati). Il compendio, 40 capitoli divisi in 4 sezioni, offre una descrizione – accurata, ateoretica e scientificamente aggiornata – di un’ampia gamma di condotte sessuali devianti, della loro genesi psicopatologica e degli aspetti violenti e criminali. Viene lasciato un ampio spazio al commento di giuristi circa le conseguenze legali, anche alla luce delle più recenti sentenze, dei comportamenti sessuali delittuosi. Un particolare interesse è riservato alle attività investigative quali l’esame della scena del crimine sessuale, la raccolta e conservazione delle prove fisiche, il criminal profiling e l’interrogatorio dei sex offender. Non vengono tralasciati i protocolli di trattamento delle conseguenze mediche e psicologiche che ricadono sulle vittime di questo tipo di reati, sia nell’immediato che a lungo termine. Il testo riporta, infine, il contributo fondamentale delle Forze dell’Ordine nella prevenzione e nella gestione dei crimini sessuali sul territorio e sulla rete.