Quarto Grado del 7 Aprile 2017.  Le parole della madre della Panarello intervistata telefonicamente riguardo sua figlia, riguardo il proprio sentire dopo la condanna, riguardo la propria reazione di madre… Empatia zero…tono agghiacciante… Distacco… niente è per caso… PuntoLeggi altro →

Monaco e Lecco. Sotto tracce di normalità e psicopatologia nella storia di vita di due assassini. Giovanna Bellini Abstract della relazione al Convegno ‘Sembrava un Bravo Ragazzo. Psicopatologia, Psichiatria, Psicoterapia, Neuroscienze e comunicazione. Tra normalità e follia’, 11 novembre 2016, Palazzo Ferrajoli, Roma  Giovanna Bellini “Monaco e Lecco, due eventi tragici che sembrano andare oltre la comprensione. Apparentemente due eventi senza analogie, commessi in citta’ diverse, con tipologia di vittime diversa, messi in atto da autori senza alcuna affinità tra loro se non quella di essere diventati dei pluriomicidi, in quello che comunemente viene definito dai Media un “raptus”. Come possono un ” ragazzo tranquillo”Leggi altro →

Commentando l’ormai famoso atto criminale di Rimini, in cui tre minorenni ed un maggiorenne, originari dell’”Africa, hanno brutalizzato e violentato un uomo, la sua compagna ed una transazione nella stessa sera,  ci dà spunto per parlare di fatti analoghi più frequenti di quanto sembri e trasversali come provenienza culturale, storica… Qui ci sono Mondi voraci e maledetti alle spalle… Così come spesso ci sono in tanti violenti, tanti stupratori… E se sapere questo ci serve per capire quel tanto che basta per cercare di prevenire agiti efferati di questo tipo, in alcuni ragazzi che provengono da situazioni disfunzionali, che non riguardano necessariamente mondi caratterizzati daLeggi altro →